Revolutionrock.it

ULTIME NEWS

Mar 25 Giugno, 2024 - 11:06

THE LAZY EYES

Il gruppo che arriva direttamente dal meglio degli anni 60′

Quattro amici che hanno dato vita a quella che oggi è una delle band più promettenti degli ultimi anni, riff ipnotici e suoni che sembrano uscire direttamente dalla  Neopsichedelia degli anni 60′, il tutto in una spirale rock.
Harvey Geraghty, Itay Shachar, Noah Martin e Leon Karagic sono i “The Lazy Eyes“.
Se sentite la mancanza di gruppi come i Flaming Lips, Tame Impala e Unknown Mortal Orchestra, loro sono il gruppo da ascoltare, suoni d’altri tempi ma con un mood floreale e giovanile.

“SongBook”, l’album di debutto della band Australiana, è un agglomerato di strati su strati di trama musicale alimentata dalla determinazione di costruire qualcosa di grande sull’eredità dei predecessori psych-rock australiani che hanno ampiamente influenzato il loro stile.
Hanno iniziato a registrarne i primi pezzi nel bel mezzo del liceo, prima ancora di sapere che sarebbe diventato un album, quindi, si può dire che sia la loro pura essenza.

C’è poco che impedisce a questo gruppo di usare il loro potenziale per ritagliarsi uno spazio proprio e ben distinto nel mondo della musica, è solo questione di “quando”, non di “se”.

C’è molto da amare nei “The Lazy Eyes“, e con “SongBook” non posso fare a meno di credere che ci faranno ascoltare molto altro nel prossimo anno.

thelazy2
thelazy3
thelazy5

About Author

Torna in alto