Revolutionrock.it

ULTIME NEWS

Lun 15 Luglio, 2024 - 9:07

The Chemical Brothers: la nascita di connessioni esplosive

«Persone comuni che fanno musica straordinaria» scriveva circa dieci anni fa Dorian Lynskey sul The Guardian, descrivendo a meraviglia il duo composto da Tom Rowlands e Ed Simons: The Chemical Brothers.

Non un caso l’utilizzo di una parola potente come “chimica” e un’altra altrettanto di impatto come “fratelli”: il duo musicale, dalla sua ascesa, è stato capace di mostrare e dimostrare una connessione in grado di creare suoni e sensazioni unici, percepiti dal pubblico così pronto a intraprendere veri e propri viaggi musicali.

Tom Rowlands e Ed Simons: The Chemical Brothers.

Tom Rowlands (nato a Henley-on-Thames, Oxfordshire, Inghilterra) ed Edward Simons (nato a Dulwich, Londra, Inghilterra) si sono incontrati quando erano studenti al Manchester Polytechnic alla fine degli anni ’80, capendo fin da subito di avere un legame particolare, fatto di energie affini e gusti musicali simili. Poco dopo essersi conosciuti infatti, Rowlands e Simons hanno deciso di formare un duo, proponendo dj set in stile acid house/techno/hip-hop. Dagli albori come DJ per feste casalinghe, i musicisti hanno iniziato a farsi conoscere come Dust Brothers e da lì a poco, hanno ottenuto una residenza presso il club Naked Under Leather.

Era il 1992 e in poco tempo la scena musicale anni Novanta sarebbe stata irrevocabilmente segnata dall’influenza del duo, il quale aveva iniziato a muovere i primi passi anche nel mondo della produzione. Così è stata pubblicata Song To The Siren (1993) dalla Junior Boy’s Own Records e poco dopo è uscito il remix di Packet Of Peace dei Lionrock.

The Chemical Brothers: video ufficiale del singolo Hey Boy Hey Girl, grande successo del 1999 che scalò le classifiche mondiali.

Seguono remix di altri brani fino ad arrivare al primo EP degli – ancora – Dust Brothers: 14th Century Sky , che contiene i noti Chemical Beats e My Mercury Mouth. Nel 1995 i Dust Brothers cambiamo ufficialmente nome, firmando con la Virgin Records come The Chemical Brothers: ha così inizio l’ascesa internazionale dei musicisti, tra i maggiori esponenti del cosiddetto big beat e presto confermatosi come uno dei gruppi più influenti degli ultimi trent’anni.

Il 1995 è anche l’anno di Exit Planet Dust, album pubblicato con Freestyle Dust e presentato in svariati festival di musica rock e dance, fino ad arrivare oltreoceano con esibizioni al fianco di artisti quali Orbital e Underworld.

The Chemical Brothers: video ufficiale del singolo Galvanize, altro grande successo del duo, primo singolo estratto dal quinto album Push the Button (2005).

Con il successivo album Dig Your Own Hole fu chiaro come, oramai, The Chemical Brothers si fossero imposti nella scena musicale internazionale e fossero riconosciuti come artisti di talento dal sound unico, sperimentale e dal gusto psichedelico, garantendo esperienze musicali fuori dal comune e live sempre di alta qualità.

The Chemical Brothers – Live @ Glastonbury, 2007.

Amati dalla critica e insigniti di numerosi premi, i due musicisti e il loro stile ibrido hanno permesso di fare apprezzare il big beat ad appassionati di diversi generi, unendo chiunque sotto il segno di una ricerca sperimentale della qualità sonora, senza mai dimenticare la bellezza della libertà espressiva e della ricerca.

About Author

Torna in alto