Revolutionrock.it

ULTIME NEWS

Mer 26 Giugno, 2024 - 0:06

Hiroshima Mon Amour: Il Cuore Pulsante del Rock Alternativo a Torino

hiroshima mon amour live concerto musica live palco luci pubblico
hiroshimamonamour.org

Il sottobosco del Rock Alternativo a Torino

La musica live ha da sempre rappresentato molto più del mero intrattenimento: i concerti sono veri e propri atti di raccoglimento e di liberazione collettiva! Negli ultimi anni, si sa, l’industria discografica non è più la stessa. Lo streaming ha rivoluzionato il mercato e il vero core di questo business è tornato ad essere il Live.

Meglio per noi amanti della musica suonata, dei poghi a rischio frattura e dell’urlo liberatorio!

Questa esigenza ha prodotto una diversificazione nella richiesta. Da una parte i palazzetti collezionano un sold out dietro l’altro per gli artisti più mainstream, dall’altra un sottobosco di locali indipendenti, votati alla conservazione della propria nicchia culturale, ha finalmente rivisto la luce.

Torino è il cuore pulsante del rock alternativo nazionale e numerosi locali storici stanno tornando alla ribalta. Off Topic, Spazio 211, Blah Blah, Hiroshima Mon Amour, sono soltanto alcuni di questi. Oggi parliamo proprio dell’Hiroshima Mon Amour, con oltre 30 anni di storia, questo locale è diventato un rifugio felice e protetto per gli amanti della “vera musica rock“, sfuggendo al mainstream per abbracciare nomi storici della musica alternativa.

C’è un detto da queste parti: Anni ’00, Indie vero!

Il Palco di Torino Sud

Nel cuore di Torino Sud, l’ex Scuola elementare Achille Mario Dogliotti ospita il pubblico in un ambiente di 1000 mq, con una struttura adatta a chi ha voglia di condividere la musica in prima persona, come fosse un grande “sottopalco“. Con il suo giardino verde e l’orto biologico urbano, l’edificio offre una cornice unica all’esperienza. Questa caratteristica lo ha reso un punto di riferimento per il ritrovo dei giovani torinesi, in cerca di evasione dal centro città.

Immerso nella cultura e nella diversità, Hiroshima Mon Amour va oltre le barriere musicali, offrendo teatro, conferenze, mostre e talk di ogni tipo: dalla filosofia alla stand up comedy.

Creatività e inclusione sono le fondamenta su cui si è sviluppata questa Associazione Culturale, radicata nel tessuto di Torino ma sempre aperta alla contaminazione e ai fenomeni giovanili.

“HIROSHIMAVENTICINQUE – Il futuro è un bambino che dorme” Fabio Geda - EDT (2012)

Ecco 3 Appuntamenti da Non Perdere

Casino Royale – “Casino Royale 2023

(15 dicembre 2023 – 20€):

Non toccate la musica ska! In controtendenza con gli attuali trand musicali, i Casino Royale tornano live il 15 dicembre. Oltre ai pezzi del repertorio reinterpretati in chiave contemporanea, presenteranno i brani del loro ultimo album, “Polaris” del 2021. Il loro inconfondibile suono si mescola con la dub, il trip hop, l’orchestrale, e l’avanguardia. Dimostrando che non è importante l’involucro, quanto il contenuto.

Un grido multigenerazionale, per chi è in cerca di una direzione da seguire come singoli e come comunità. «[…] Lo smarrimento di cui parlo nell’album e il bisogno di una stella polare arrivano da lontano, da quando è cambiata l’idea di futuro.»

Modena City Ramblers – “Altomare 2023 in concerto

(21 dicembre 2023 – 18€):

Gli inarrestabili Modena City Ramblers tornano con un nuovo live di Altomare Tour. Dopo sei anni da “Mani come rami, ai piedi radici“, i MCR sono tornati con un nuovo album di inediti. “Altomare” è un’opera politica e diretta, un’esplorazione coraggiosa sulla vita, la speranza e la Resistenza.

Questo concerto non è solo una celebrazione musicale per una band storica, ma anche un viaggio nel presente che invita tutti a riflettere sul mondo che li circonda. Con il loro inimitabile stile combat folk, preparatevi a viaggiare… «[…] dall’Irlanda all’Africa sahariana attraversando il Mediterraneo.»

Meganoidi – “20 anni di Zeta Reticoli

(22 dicembre 2023 – 13€):

Sono già passati 20 anni? I Meganoidi festeggiano l’anniversario di “Zeta Reticoli” (9 milioni di stream su Spotify), un brano di rivoluzione e attivismo ancora terribilmente attuale. Il concerto offre un’opportunità unica per rivivere il bagliore del pezzo che ha segnato un prima e un dopo nella loro storia. Con l’ultimo album “Mescla” uscito nel 2020, la band continua a esplorare nuove sfumature musicali, abbracciando il funk senza perdere l’ispirazione rock.

Un invito a tenere sempre viva la voglia di ricerca interiore, sempre e comunque… «[…] in direzione ostinata e contraria».

Scrivendo questo articolo mi è salita una irrefrenabile voglia di concerti.

Ci si vede all’Hiroshima Mon Amour?

About Author

Torna in alto