Revolutionrock.it

ULTIME NEWS

Lun 19 Febbraio, 2024 - 23:02

IDLES: aspettando TANGK, il nuovo disco in uscita a febbraio 2024

Gli IDLES, una delle band più rilevanti del post-punk dell’ultimo decennio, si preparano all’uscita del loro prossimo disco TANGK, prevista per il 16 febbraio 2024, co-prodotto da Nigel Godrich (Radiohead, The Smile, Beck), dal chitarrista della band Mark Bowen e Kenny Beats (Denzel Curry, Vince Staples, Benee). Ad anticipare la release, la band ha pubblicato due singoli, Dancer (con i cori di James Murphy e Nancy Whang, LCD Soundsystem) e Grace

Non manca ovviamente un tour promozionale e, tra le numerosissime date, troviamo anche tre tappe italiane:

  • Alcatraz, Milano: 5 marzo 2024 (SOLD OUT)
  • Sherwood Festival: 23 giugno 2024, Park Nord dello Stadio Euganeo, Padova
  • Flowers Festival: 29 giugno 2024,  Parco della Certosa Reale di Collegno, Torino

Pubblicato a ottobre 2023, Dancer è il primo estratto di TANGK, in collaborazione con James Murphy e Nancy Whang (LCD Soundsystem). Un singolo unico in una maniera quasi aggressiva che si fa spazio tra la discografia mondiale con un’indistinguibile carica ferocemente affascinante. Dancer però, è in realtà una scelta musicalmente interessante e coraggiosa, un cambio di rotta rispetto alle loro ultime pubblicazioni che ha previsto e risolto il problema dell’essere considerati ripetitivi. Con questo singolo, le sonorità post-punk tipiche della band inglese vengono in qualche modo diluite con la voglia di esplorare territori sonori più dark, accompagnati dai cori di James Murphy e Nancy Whang. Rimane una certezza il riff di basso, ossessivo e deciso, in tipico stile IDLES.

Se parliamo di Grace invece, l’ultimo singolo pubblicato dalla band, tutto cambia. Grace ha ribaltato qualsiasi previsione su TANGK e aumentato esponenzialmente la curiosità sul futuro degli IDLES. No god, no king, I said love is the fing canta Joe Talbot, come a indicare che nulla è importante, nessuna divinità né re, l’unica cosa in grado di curare l’anima è l’amore. L’atmosfera è dark e il basso, con il passare dei secondi si fa sempre più intenso, un po’ come avviene in Dancer, ma le esperienze che i due singoli ci regalano sono molto diverse tra di loro. Il leader Joe la definisce così:

Una canzone nata dal nulla e da tutto. È stato un respiro e una chiamata. Sono le parole uscite dalle nostre sessioni con Nigel (Nigel Timothy Godrich, co-produttore) e ne avevo bisogno, davvero. Tutto è amore.

In attesa dell’uscita di TANGK non ci resta che ascoltare i due estratti in loop e acquistare i biglietti per le tappe italiane degli IDLES. Sarà quindi questo nuovo disco un no skip album? Per adesso, le premesse sono ottime.

About Author

Torna in alto