Revolutionrock.it

ULTIME NEWS

Mar 16 Luglio, 2024 - 8:07

Sul palco di I-Days Milano 2024: i SIMPLE PLAN!

La band canadese che ha conquistato il cuore di molti grazie alle melodie accattivanti e testi che parlano direttamente all’anima. Dieci milioni di album venduti, pluripremiati ai Juno Awards ed anche protagonisti sul palco delle Olimpiadi invernali del 2010. Hanno lanciato il trend evergreen #ImJustAKid su TikTok, generando più di 3,4 milioni di video con la partecipazione di celebrità come Hilary Duff, Ed Sheeran, Usher e Venus e Serena Williams. Di chi stiamo parlando? Ovviamente dei SIMPLE PLAN, una band divenuta parte indelebile della cultura pop sin dalla loro formazione a Montreal nel 1999 e dalla fama di MTV nel nuovo millennio attraversando la rinascita moderna del pop-punk.

Quello che la band canadese ha sempre considerato principio fondamentale è il rapporto con ciò che conta davvero, il loro pubblico: “ci sentiamo così fortunati ad avere fan che amano il nostro materiale vecchio e nuovo” ha detto il batterista Chuck Comeau in occasione dell’uscita del loro ultimo disco, “Harder Than It Looks” pubblicato indipendentemente il 6 maggio 2022:

“Siamo molto orgogliosi del nostro passato, ma siamo ancora più entusiasti del futuro. Abbiamo sempre la sensazione di essere a 3 minuti dalla migliore o più grande canzone della nostra carriera.”

Cover ultimo album della band “Harder Than It Looks” – 2022

Alle mille domande sulla scelta del nome “Simple Plan“, rispondono con tono buffo, tipo che formare la band era il loro “semplice piano” per trovare un lavoro… in un fast food! Tuttavia, in un’intervista, il chitarrista Sébastien Lefebvre ha rivelato che dopo aver visto il film di Sam Raimi “Soldi sporchi” (A Simple Plan in inglese) pensarono di aver fatto bingo sulla scelta del nome!

No Pads, No Helmets… Just Balls – 2022

Un progetto nato quasi per gioco, li ha portati ad un risultato discografico che include 6 album in studio, 2 dal vivo, 4 EP e 28 singoli – in cui l’album di debutto è: No Pads, No Helmets… Just Balls del 2002 – accompagnato dai singoli di successo I’m Just a Kid e “Addicted”. Canzoni divenute inni per generazioni di adolescenti che riflettono le sfide e le emozioni tipiche di quell’età. Nell’album spiccano collaborazioni straordinarie con Mark Hoppus dei Blink-182, che presta la sua voce a I’d Do Anything“, e Joel Madden dei Good Charlotte, che aggiunge il suo tocco unico a “You Don’t Mean Anything“. Nello stesso anno, aprono il concerto di Avril Lavigne nel Try To Shut Me Up Tour e quello dei giganti del rock Green Day.

Still Not Getting Any… – 2004

ll secondo album “Still Not Getting Any…” del 2004 ha ottenuto un’esplosione di successo soprattutto in Nord America e Giappone, consolidando la fama della band. Da quest’ultimo sono stati estratti singoli di straordinaria fama internazionale come “Shut Up!” – “Untitled (How Could This Happen to Me?)” ma soprattuto Welcome to My Life che ottenne certificazione da disco d’oro negli Stati Uniti e di platino in Australia.

Simple Plan – 2008

Nel 2008, il gruppo ha pubblicato l’omonimo “Simple Plan“, ottenendo piazzamenti di massima nelle classifiche rispetto ai precedenti ed è ancora oggi considerato un pilastro – sebbene abbia contenuti più vicini all’alternative rock. Il tour a supporto del loro terzo album porta i Simple Plan in Italia, dove il 7 aprile 2008 fanno il tutto esaurito al Rolling Stone di Milano. Grazie al grande successo, la band ritorna in città il 13 novembre, questa volta esibendosi all’Alcatraz – ma non finisce qui! I Simple Plan torneranno a Milano il 9 Luglio 2024 all’Ippodromo Snai, per l’Independent Days Festival, meglio noto come I-Days Festival.

I-Days Milano, 9 Luglio – SIMPLE PLAN

Get Your Heart On! – 2011 e Taking One for the Team – 2016

Nel corso degli anni, i Simple Plan hanno attraversato varie fasi musicali, sperimentando nuovi suoni e abbracciando temi più maturi, lontano dai drammi adolescenziali. Album come “Get Your Heart On!” del 2011, e “Taking One for the Team” (2016) mostrano la versatilità della band e il loro impegno nel rimanere autentici nel tempo. Nonostante il successo internazionale del singolo “Summer Paradise” (che tutti ricorderemo come melodia delle nostre più emozionanti estati) non si piazza sul mercato musicale quanto i precedenti.  

Ne è passato di tempo dai dolori esistenziali di “Welcome To My Life, ma ormai le malinconie adolescenziali non sono più un problema. Pierre Bouvier e i suoi sono cresciuti proprio come i loro fan e, con essi, le esigenze. Forse è per questo che i nuovi singoli portano nomi come I Don’t Wanna Be Sad e non c’è più traccia nei loro video di pantaloni skinny neri e converse, ma solo feste in spiaggia con Nelly e David Hasselhoff vestiti da baywatch.

Simple Plan – Foto di Chapman Baehler

Simple Plan Fundation

I Simple Plan sono impegnati anche nel sociale con la Simple Plan Fundation, un’organizzazione benefica no-profit fondata dalla band nel dicembre 2005. La fondazione ha donato oltre un milione di dollari nel 2012 ad altre organizzazioni benefiche, principalmente impegnate nel sostentamento e nell’educazione dei bambini. Questa cifra è aumentata a un milione e mezzo nel 2014 raggiungendo i due milioni di dollari nel 2017, anno in cui la fondazione ha iniziato a sostenere anche la lotta contro la malattia mentale e la depressione – quest’ultima per una ragione ben precisa.

Nel maggio 2017, il gruppo annunciò l’assenza del bassista David Desrosiers per le restanti date del loro tour internazionale, tenuto in celebrazione dei 15 anni dall’uscita del loro album di debutto, “No Pads, No Helmets… Just Balls. Episodi di depressione che da tempo lo affliggevano furono la causa – David Desrosiers decise di mettere in pausa il mondo della musica tornando a suonare con il gruppo solo a partire da giugno 2019.

Nello stesso anno venne pubblicato il singolo “Where I Belong” con gli State Champs e la partecipazione dei We the Kings. Ma a luglio dell’anno successivo… la band annunciò che David Desrosiers avrebbe lasciato il gruppo a causa di imputazioni di accusa per molestie sessuali. In quella stessa settimana, anche Chady Awad (bassista) durante i tour dal 2017 al 2019, venne accusato di molestie sessuali che lo portarono ad un allontanamento definitivo della band.

Foto di archivio – Simple Plan Fundation

Premi e riconoscimenti all’impegno umanitario

Nel 2013, ai Radio Canada/La Presse Awards, i Simple Plan vennero premiati come personalità dell’anno per il loro impegno musicale e umanitario. Il gruppo ha donato 300.000 dollari in un solo anno, collaborando con oltre 22 società umanitarie diverse, rendendo il 2014 l’anno più proficuo per la fondazione. Nello stesso anno i Simple Plan sono stati insigniti delle Medaglie della Pace dalla YMCA, un’onorificenza che celebra individui o gruppi che, con le loro azioni, contribuiscono a rendere la loro comunità e il mondo, un luogo più pacifico. Nei primi anni di attività della fondazione, la band ha tenuto concerti di beneficenza suonando per bambini con problemi di udito in tutto il Canada e in alcuni paesi europei, grazie ad uno speciale impianto cocleare.

I Simple Plan scavalcano classifiche mondiali, non solo nell’universo musicale ma anche in quello umanitario. Ritorneranno nella città che ha regalato loro grandi gioie, in passato e senza dubbio è pronta a farlo ancora. Fermento e agitazione in attesa di questo grande ritorno – dove la realtà supererà ogni aspettativa. Ad illuminare l’estate Milanese il 9 Luglio, dopo l’annuncio dei co-headliner Sum 41 e Avril Lavigne si aggiunge un terzo grande nome al cast di questo straordinario evento, all’Ippodromo Snai: i SIMPLE PLAN.

MORE INFO: idays.it

TICKET: SOLD OUT

About Author

Torna in alto